sabato 16 aprile 2016

Metodo Montessori. Come nasce la mia nomenclatura

   


Ciao a tutti!

Oggi voglio raccontarvi come nasce la mia nomenclatura
La nomenclatura fa parte del materiale utilizzato nelle esercitazioni del metodo Montessori.




Ho realizzato una serie di dieci illustrazioni raffiguranti dieci animali del bosco; 
la marmotta, il cervo, il picchio, l'orso, il procione, il cinghiale, l'istrice, la volpe, lo scoiattolo e la civetta
(vedi post precedente). 

Ho preparato due serie di figure chiare e proporzionate;



                                            
  

                           In una serie, i cartoncini recano scritto, sotto la figura, il nome corrispondente: 


                                                            
                                          


      Nell'altra serie, i cartoncini recano solo la figura.
 I nomi sono scritti separatamente su bigliettini tutti uguali della medesima lunghezza e sono raccolti in una bustina inserita nella serie:  
                                            
                                                  
          


Come avviene l'esercitazione;

esistono quattro presentazioni

Presentazione  1  (Osservazione)
L'insegnante sceglie una delle due serie e la porge al bambino. Lo invita a osservare le figure senza aggiungere altro. Questo esercizio di osservazione è particolarmente indicato per i bambini più piccoli che sono attratti dalle figure.


Presentazione   2  (Appaiamento)  

Si danno al bambino due serie. Egli dispone una serie sul tappeto, poi sovrappone o affianca ad ogni figura della seconda serie quella corrispondente della prima e così via.



Presentazione  3  (Nomenclatura)

Si dispone sul tavolo una serie e si porge la nomenclatura con la lezione dei tre tempi.
Se il bambino sa già leggere gli verrà data la nomenclatura con la serie senza il nome.


Presentazione  4  (Lettura)  

questo esercizio di lettura viene svolto preferibilmente con tutte le figure disposte sul tappeto.
Sulla figura senza il nome, il bambino associa, leggendo, il cartellino con il nome.     


Lo scopo diretto: 

arricchire il linguaggio del bambino
- rendere sicuro il bambino nella lettura 

                                 
                                                                                  
Lo scopo indiretto: 

- gettare i semi per gli interessi culturali futuri che guideranno lo sviluppo mentale del bambino

Vi ho mostrato la conclusione della nomenclatura scientifica, ma ne esistono altri tre tipi;
la geografica, la  geometrica e la biologica.
Vi mostrerò al più presto le mie creazioni!!


 A te che hai dedicato del tempo a leggere il mio post.. 

Grazie!

Un abbraccio virtuale

Ilaria


                                              




mercoledì 13 aprile 2016

Nomenclature scientifiche per il metodo Montessori; gli animali del bosco








Nel 1907 nacque la prima "Casa dei bambini" destinata ai figli degli abitanti del quartiere San Lorenzo di Roma. 

Si trattava di una casa speciale,  che Maria Montessori definì come "casa non costruita PER i bambini ma CASA dei bambini".

 Fu ordinata in maniera tale affinché i bambini la sentissero veramente come loro.
 La “Casa dei bambini ” si propone ancora oggi come una 
casa nella scuola, un ambiente di vita, un contesto di lavoro e di libertà.


Al suo interno si mettono a disposizione dei bambini molte figure delle quali si insegnerà il nome.
A queste nomenclature bisogna dare un ordine, raccogliendo le illustrazioni secondo criteri di esatta classificazione. 


"L'esercizio ha lo scopo di destare l'interesse alla parola scritta. il riconoscimento del nome di un oggetto presente dà quasi l'emozione di aver scoperto un segreto e l'atto di collocare il cartello soddisfa e chiude il ciclo di questa intima attività" 
Maria Montessori "la scoperta del bambino" Garzanti, Milano,1999, pag.257

                   
                     Ad esempio per il regno animale si tratta di una classificazione scientifica.

 Quest'ultimo è infinito e complesso: io ho scelto di rappresentare su commissione solo alcune delle creature che abitano il bosco e le ho illustrate con l'ausilio di matite colorate. 
In un secondo momento ho inserito il nome di ciascun animale.
La dimensione di ogni singolo quadrato all'interno del quale è illustrato ogni singolo animale misura 14*14 cm.


Vi mostrerò nel prossimo post come vengono destinate le illustrazioni al servizio del bambino.


Per qualsiasi informazione 
sarò lieta di rispondervi e di esaudire ogni richiesta.

Qualora foste interessati eseguo illustrazioni su commissione.

Contattatemi al seguente indirizzo mail

ilariauriselli@gmail.com

Rimango a disposizione,

Un Grazie speciale a chi ha dedicato parte del suo tempo alla lettura del mio post..

Un abbraccio virtuale 



Ilaria